Il 2020 non è stato e non lo sarà per quel che resta, un anno semplice per Arek Milik messo fuori squadra dal Napoli. Dopo aver rifiutato il rinnovo del contratto con la squadra partenopea -in scadenza nel 2021- ha detto di no a tutte le offerte che sono pervenute alla società. Il polacco aspettava solo ed esclusivamente la Juventus, dopo aver raggiunto un accordo con il club bianconero sulla base di 5,5 milioni, ma l’affare non si è concluso. Non è passato alla Roma, società che aveva già trovato un’intesa economica con il Napoli sulla base di un prestito oneroso (3 milioni) con obbligo di riscatto a 15 e ulteriori 7 milioni di bonus. Avrebbe dovuto rimpiazzare Edin Dzeko, ma sia il bosniaco che Milik, non hanno cambiato casacca. Ultima ipotesi, negli ultimi giorni di mercato: la Fiorentina. Ennesimo rifiuto, non gradiva la destinazione. Ad oggi, il polacco vivrà da separato in casa e sarà attore e spettatore di una telenovela che finirà probabilmente nei primi mesi di gennaio, quando l’attaccante potrà accasarsi con un’altra squadra e andar via a parametro zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.