Una lunga malattia per lui, che di partite importanti ne ha giocate nelle sua carriera vincendone tantissime. Ma questa volta è diverso, perchè, come ha dichiarato, “il cancro è un nemico troppo forte da battere e spero di potervi convivere al meglio insieme per vivere ancora a lungo perchè ho ancora tante cose da fare”. L’ex campione della Sampdoria ed attuale vice ct della nazionale Italiana Gianluca Vialli torna a parlare della sua malattia al pancreas, con la forza e l’ottimismo che lo contraddistingue. “Parlarne, far vedere che si può superare è un segnale anche per chi ci guarda da casa”, dichiara nel mini documentario sull’Italia, “Sogno Azzurro”.

La prima volta che ne ha parlato era durante la fine del 2018: “Gli esami non evidenziano segni di malattia: dopo 17 mesi di chemio sono felice“, dichiarò. Ora l’ex attaccante sta meglio ma è sempre guardingo: “Sono stato un giocatore e un uomo forte ma anche fragile e penso che qualcuno possa essersi riconosciuto. Sono qui con i miei difetti, le paure e la voglia di far qualcosa di importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *