Ha salutato il Napoli nel weekend con un lungo messaggio, pronto ad iniziare la sua avventura con la Lazio e voltare pagina. Elseid Hysaj era il terzino che Sarri aspettava, già utilissimo nel ritiro ad Auronzo di Cadore. Tra i primi imperativi quello del cambio sistema di gioco in difesa, da tre a quattro uomini. E’ per questo motivo che Hysaj ha agito subito da jolly, ben conoscendo proprio l’ex Napoli: acquistato a zero con l’intenzione di sfruttare la sua duttilità, è stato schierato a sinistra, rendendo chiare le intenzioni dell’allenatore di alternarlo all’occorrenza.

A parlare del suo addio è stato Mario Giuffredi, agente tra gli altri di Di Lorenzo e Hysaj: “Hysaj? A me dispiace tantissimo non vederlo più al Napol. Siamo contenti di essere andati alla Lazio, lo riteniamo un club al livello del Napoli, Lotito è un amico e lui ritrova Sarri. A volte sono stati ingenerosi i tifosi nei suoi confronti, altre volte hanno fatto sentire la passione ma questo fa parte del gioco. Doveva già andare via quando è arrivato Di Lorenzo, non avrei mai tenuto due calciatori nello stesso ruolo, si è trattato di un incidente di percorso. Siamo felici di questa nuova avventura e riproveremo a stare tanti anni alla Lazio. Certamente dirà sempre grazie al club e alla città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.