E’ argento per Diana Bacosi alle Olimpiadi di Tokyo. La tiratrice umbra, 38 anni, non riesce a replicare il successo di Rio de Janeiro nel 2016 ma porta a casa comunque una bellissima medaglia nello Skeet. Perfetta nell’ultima serie da dieci, quando Bacosi ha sbagliato due volte. 56-55 il punteggio finale, bronzo invece per la cinese Meng Wei.

“Speravo nell’oro, di bissare Rio, è arrivato l’argento ma ho dato tutto ciò che avevo e sono contenta così, Ho dato continuità alle mie prestazioni – dice ancora l’atleta umbra -, e alla fine ho perso l’oro per un piattello: nello sport può succedere. Sono molto emozionata, è una medaglia che voglio dedicare a tutti gli italiani, perché è stato un anno difficilissimo per tutti: la pandemia ci ha messo in ginocchio ma noi, come popolo, siamo stati capaci di rialzarci, nella vita come nello sport. Il momento più bello della giornata è stato quando ho capito che una medaglia era sicura. In questo anno ho avuto difficoltà sportive, ma il mio c.t. Andrea Benelli mi ha tirato fuori dal momento nero e mi ha portato fino a qui, e a questo argento”, dichiara la Bacosi alla Gazzetta dello Sport. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *