Ha realizzato un sogno dall’alto dei suoi 27 anni, in un batter d’occhio dall’Udinese all’Atletico Madrid. Rodrigo De Paul è emozionato ed alla presentazione all’Atletico Madrid rivive tutti i suoi giorni da bambino. Quell’ambizione non lo ha mai lasciato, così come la voglia di imparare e migliorare ancora in uno dei club più forti ed affascinanti di Spagna e d’Europa.

“L’Atletico Madrid è la realizzazione di un sogno per me, è un club stratosferico ma con persone che ti fanno sentire come in una grande famiglia. So bene cosa voglio e voglio continuare a scrivere pagine di storia di questo bellissimo club che mi ha aperto le porte. Il gruppo mi ha accolto benissimo e sto già cercando di adattarmi ed entrare nelle dinamiche della squadra. Simeone? È incredibile che ti guidi uno dei migliori allenatori del mondo, lo dice la sua carriera e quello che ha fatto che resterà per sempre. Imparerò molto al suo fianco, sentiamo il calcio in modo simile. Penso che la competizione interna ci renda migliori. Sono qui per competere e migliorare la squadra”, sottolinea la Gazzetta dello Sport.

“Vincere la Copa America per il nostro Paese è stato qualcosa che non è riusciva da 28 anni. Rimarrà nella storia, nel Maracanã e contro il nostro rivale classico come il Brasile. Voglio vivere questi momenti anche qui con l’Atletico, vorrei scrivere la mia storia in questa squadra. Tifosi? Vorrei vedere lo stadio pieno, con la gente che grida ad un gol e fa il tifo per la squadra. I tifosi sono una parte importante. Qui i fan sono davvero esagerati. Mi avevano parlato dell’amore dei tifosi per la loro società. Voglio dire loro che insieme faremo cose importanti”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.