Conferenza stampa all’Allianz Stadium dell’Assemblea ordinaria degli azionisti svolta in mattinata a Torino. A spiegare la situazione è il presidente della Juventus Andrea Agnelli.

“Abbiamo appena terminato il CDA e abbiamo attribuito le cariche e i poteri, oltre alla riconferma mia e di Pavel Nedved nei ruoli di presidente e vicepresidente, è stato nominato a Maurizio Arrivabene come amministratore delegato della società. In questa fase ha anche le deleghe di Managing Director Football Area. La riflessione con lo scorso aumento di capitale era quella del cambio di paradigma con nuovo percorso di crescita e credibilità. Bisogna fondarsi su cinque dimensioni come raccontato prima in assemblea”.

Chi acquista delle società non deve poter avere preclusioni su azionisti. E’ importante la proposta all’interno della Superlega: la definizione molto chiara sia su cosa potesse essere giudicato un ricavo, sia sulla struttura dei costi all’interno dei bilanci delle società. Oggi c’è, nel Financial Fair Play, uno statement nel caso di operazioni correlate. Il tema è: come vengono controllate e giudicate? Da un lato c’è la formulazione del regolamento, poi come vengono giudicate. Non è semplice”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *