Vince la Lazio di misura contro la Fiorentina nel turno infrasettimanale ed un altro big match è alle porte. E’ quello contro l’Atalanta in trasferta, che scalderà l’undicesima giornata di serie A, che inizierà proprio sabato alle 15 da Bergamo. A centrocampo Sarri si affiderà di nuovo a Leiva in cabina di regia al posto di Cataldi. Gli altri dubbi riguardano Luis Alberto e Lazzari che sono insidiati da Basic ed Hysaj e gli allenamenti di oggi potranno chiarire le cose. Gasperini invece ha a che fare con le indisponibilità di Hateboer, Goesnes, Dijmsiti e Pessina a cui si è aggiunto Palomino, uscito per infortunio, ma al tempo stesso squalificato.. Da valutare le condizioni di Demiral escluso dalla trasferta di Genova per l’infortunio rimediato in Cahmpions League contro il Manchester, ma che il tecnico ha dichiarato di voler recuperare. Escluso il ritorno di Toloi mentre per Muriel non c’è nessun problema anche se impiegato molto poco.

A presentare la sfida è proprio Maurizio Sarri alla vigilia: “Non credo che al momento le aspettative siano più grandi delle potenzialità ma ci vuole tempo. La Lazio ha fatto un ingresso in Champions negli ultimi anni, lo ha fatto nel periodo in cui Inter e Milan non c’erano, o comunque erano in un periodo marginale. Ora si è un po’ complicato il tutto, il mio arrivo non può capovolgere le gerarchie della serie A ma si può iniziare un percorso con il lavoro, la determinazione e la fame. Anche in Europa vincono quasi sempre le squadre economicamente più forti, qualche posizione la si può ribaltare, ma ribaltare tutto diventa complicato”.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; de Roon, Demiral, Lovato; Zappacosta, Freuler, Koopmeiners, Maehle; Ilicic, Malinovskyi; Zapata. All.: Gasperini.

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Marusic; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (Basic); Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All.: Sarri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.