Sport91 ha intervistato in esclusiva la giornalista di Spazio Napoli Rosa Monopoli dopo il successo di ieri del Napoli in terra basca, contro la Real Sociedad per 1-0. Vittoria fondamentale in chiave qualificazione per gli uomini di Gattuso.

Napoli perfetto tatticamente: Gattuso ha preparato bene la sfida contro la Real Sociedad

Gattuso ha confermato il 4-2-3-1 dopo la sconfitta contro l’AZ, effettuando anche un po’ di turnover, non convincente, però, la prestazione in particolare di Lobotka. Il mister oltre a lavorare sull’aspetto tecnico dei giocatori, agisce anche a livello caratteriale. Si nota la differenza: una squadra più solida e con personalità. La bravura di Gattuso sta nello sperimentare, magari anche rischiando, senza perdere armonia in campo e senza abbassare la guardia”.


La prova di Koulibay, tornato muro, e di Politano, costante spina nel fianco per i baschi

Koulibaly è stato il miglior acquisto di quest’anno. Il non cedere questo difensore ha reso la rosa del Napoli completa. Si è potuto rivedere il vecchio Koulibaly. Il muro temuto dagli avversari, dei quali l’obiettivo è ‘’superare KK’’. Ardua impresa se la prestazione sarà sempre questa. Politano, invece, riesce a superare l’uomo con fluidità e leggerezza, rendendo tutto più semplice. È un giocatore da tener d’occhio durante tutti i 90 minuti perché può far male in qualsiasi circostanza“.

La prossima sfida contro il Rijeka: che Napoli dobbiamo aspettarci?

Ritorneranno Zielinski ed Elmas, Gattuso farà scelte che riterrà opportune. È un Napoli che non si avvilisce più dopo una sconfitta, ma sembra voler dimostrare sempre di più il proprio valore. È anche, allo stesso tempo, una squadra che nonostante la buona prestazione e il risultato favorevole continua a voler lavorare e a voler superare i propri limiti“.


Osimhen non è entrato benissimo in partita, Gattuso lo ha ripreso più volte. Un tuo pensiero

Da un giocatore come lui non ci si aspettano certi errori, più che altro ingenuità. È un giocatore che secondo il mio parere deve ancora maturare e definire alcune caratteristiche sia tecniche che caratteriali. Il nigeriano però ha dei margini di crescita elevati e bisogna dargli tempo e fiducia“.

C’è qualcuno che ti ha colpito della Real Sociedad?

La Real Sociedad, nel complesso, era favorita sulla carta. Non era semplice battere questa squadra in casa, prima in classifica nella Liga. David Silva piace, è stato un po’ sfortunato perché sembrava cercasse un ausilio raramente arrivato. È un giocatore che fino alla fine si impegna e si misura con gli avversari, in questo caso fermato dal muro anche al ’90“.


Ora la sfida al Sassuolo. Che partita ti aspetti e soprattutto che Napoli sarà?

Sarà il Napoli che vediamo anche nelle gare europee. È tra le squadre che può vincere lo scudetto, ma come spesso dice Gattuso è presto per parlare di titolo. Si focalizzano le sfide singolarmente, step by step. L’obiettivo quest’anno sembra essere solo uno: vincere in tutte le competizioni senza distinzione. Il Sassuolo è una squadra che potrebbe mettere in difficoltà il Napoli. Sarà una bella sfida tra due squadre propositive che occupano entrambe il secondo posto in classifica“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.