Il presidente del Benevento Oreste Vigorito, dopo la sconfitta maturata a Verona, non vuole cali di concentrazione e ha deciso di mandare tutti in ritiro per ritrovare serenità e concentrazione. La squadra, come accaduto in passato, andrà a Venticano sotto lo sguardo vigile del direttore sportivo Pasquale Foggia. C’è consapevolezza di aver allestito una rosa competitiva per raggiungere la salvezza, ma all’indomani della quarta sconfitta consecutiva è assolutamente legittimo che il patron voglia capire cosa non stia funzionando. Prima un summit col ds, poi un confronto con il tecnico Filippo Inzaghi a cui è stata rinnovata massima fiducia. Il prossimo match è delicatissimo. Nel Sannio arriva lo Spezia e sarà uno scontro diretto da non fallire, anche perchè successivamente il calendario proporrà le gare contro Fiorentina e Juventus. Nessun campanello d’allarme, dunque, ma la necessità di fare quadrato e correggere gli errori. La classifica è ancora molto corta e un ulteriore passo falso disperderebbe quel clima d’entusiasmo che, da tempo, si respira in città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.