Il Presidente della Reggiana, Quintavalli, è tornato a parlare della gara fantasma di sabato scorso in casa della Salernitana: “Qui non si tratta di vincere o perdere una partita, noi abbiamo agito correttamente e nell’interesse del bene primario, la salute. Abbiamo fatto le cose per proteggere prima gli uomini e poi i calciatori“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.