Il giornalista sportivo Lorenzo Gaudiano ha presentato in esclusiva ai nostri microfoni la sfida di domenica tra Roma e Benevento, in programma alle 20.45 all’Olimpico.

CHE PARTITA SI ASPETTA? BENEVENTO REDUCE DA SEI PUNTI IN TRE GIORNATE, MENTRE LA ROMA DALLA VITTORIA SUL CAMPO DELL’UDINESE

Sicuramente sarà una partita difficile per il Benevento. Contro l’Inter i sanniti hanno avuto grosse difficoltà, nonostante i nerazzurri siano una delle favorite per lo scudetto. Sarà un altro match contro una grande squadra, che, però, non vive un momento di forma eccezionale. La squadra di Inzaghi ha dimostrato di potersela ampiamente giocare con avversari alla portata come Sampdoria e Bologna: due partite ben giocate e con due risultati importanti a livello di classifica. Sarà un banco di prova all’Olimpico: il Benevento potrà capire dove può arrivare effettivamente quest’anno, sfruttando magari il periodo poco brillante dei giallorossi“.

INZAGHI LEADER E TRASCINATORE: COSA PUÒ DARE A QUESTA SQUADRA?

Inzaghi ha dimostrato che la carriera da calciatore c’entri poco con quella da tecnico, anche se certamente la fama di Inzaghi calciatore aiuta. Inzaghi ha portato il Milan Primavera a vincere un trofeo importante, poi con la prima squadra ha fatto fatica. Il capitolo allenatore, però, in casa rossonera è delicato: in pochi hanno fatto bene in questi anni. A Venezia, invece, Pippo ha fatto cose egregie, un grande campionato. La parentesi Bologna è stata negativa. Poi al Benevento le cose sono cambiate: Inzaghi ha trovato una società attrezzata e pronta ad investire. E’ la dimensione giusta per un allenatore che ambisce a crescere“.

CAPITOLO MERCATO: COME GIUDICA LA SESSIONE? SONO ARRIVATI CALCIATORI FUNZIONALI E DI GRANDE ESPERIENZA

Assolutamente. Credo che il mercato del Benevento sia stato ottimo. Darei un voto molto alto. Sono arrivati calciatori di esperienza, che, invece, non arrivarono nel 2017-18. Allora furono presi giocatori provenienti dalla Serie B, adesso la musica è cambiata. Glik, Dabo, Ionita sono solo esempi. Pensiamo anche a Caprari e Lapadula, che hanno già giocato insieme a Pescara. Le streghe si sono mosse con intelligenza, cosa che non è riuscita a tante altre società di Serie A“.

A PROPOSITO DI GLIK, GIOCATORE DI FAMA INTERNAZIONALE, COSA SI ASPETTA DAL DUELLO CON DZEKO?

Glik è stato un colpo da novanta, non solo per esperienza e qualità. Aiuterà un giovane come Foulon a crescere. Il polacco è un difensore di livello per il nostro campionato e può fronteggiare chiunque“.

PRIMA HA PARLATO DI SOCIETÁ ATTREZZATA: SASSUOLO ESEMPIO DA SEGUIRE? IL PROGETTO NEROVERDE CON DE ZERBI STA PROCEDENDO A GONFIE VELE

Il Sassuolo ha un progetto importante, sostenuto da Mapei e quindi Squinzi. Ha alle spalle una grande società. I sanniti hanno importanti investimenti alle spalle e, come dico spesso, nel calcio conta tantissimo la società, ancor prima che la squadra. Bisogna vedere come proseguirà il campionato. Il mercato fatto e l’inizio promettono bene. Anche se nulla è scontato, nel calcio gli episodi e le circostanze contano tantissimo. Magari se il Benevento avesse iniziato il campionato con l’Inter, staremmo parlando di altro. Di altre prestazioni contro Sampdoria e Bologna, di un’altra storia“.

SECONDO LEI DOVE ARRIVERÁ QUESTA SQUADRA?

“Dopo tre giornate è quasi impossibile fare pronostici. Come dicevo prima, però, il progetto è importante e le premesse sono buone. Secondo me le streghe possono salvarsi in anticipo e puntare ad un campionato tranquillo, aspettando magari l’anno prossimo per ulteriori investimenti”.

Francesco Ricciardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.