Il direttore dell’ASL Napoli 2 Antonio D’Amore, ha parlato a ‘Il Mattino‘ commentando così la decisione del giudice sportivo di punire il Napoli con il 3-0 a tavolino contro la Juventus e con un punto di penalizzazione: “Il Napoli ha scelto di non porsi fuori dalla legge. Mi lascia sorpreso questa sensazione che l’Asl sia andata oltre i propri doveri. C’è chi è sorpreso che dei dirigenti pubblici abbiano applicato delle norme. Dal momento in cui abbiamo saputo della positività di Zielinski, è scattato l’isolamento fiduciario. Gli azzurri hanno fatto di tutto per provare a partire fino a domenica mattina ma non abbiamo potuto rispondergli che c’erano le condizioni. Non sapevamo se c’erano altri contagiati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.