Sarebbe dovuta essere la partita del riscatto ed invece è notte ancor più fonda allo Stadio Pinto. Nel recupero della seconda giornata, la Casertana cede il passo al Foggia tra le mura amiche per 2-0, palesando ancora numerose difficoltà sia in fase di realizzazione che in quella difensiva.

“Siamo stati inguardabili”, il commento perentorio di mister Guidi in conferenza stampa, una partita brutta, con poche occasioni che ha visto i pugliesi maggiormente cinici. Al 10′ subito la doccia fredda con un calcio di rigore trasformato da Rocca. Poi, la tegola rossoblù dell’infortunio al neoacquisto Pacilli al 19′ che stringe i denti fino al 24′ chiedendo poi il cambio. Al 55′ il raddoppio degli ospiti, con Vitale che sfrutta una vistosa dormita difensiva e super Avella. Lo stesso estremo difensore rossoblù, in campo per la prima volta tra i Pro ed all’esordio stagionale con la maglia rossoblù, salva due volte nel finale il risultato contrastando un ispirato Balde, evitando ai suoi di incassare un maggior passivo. Tutto da rifare per la Casertana che incassa l’ennesimo colpo e si conferma nella zona rossa della classifica, nei bassifondi a tre punti.

CASERTANA 0
FOGGIA 2

CASERTANA: Avella, Buschiazzo, Castaldo, Fedato (58′ Cavallini), Carillo, Ciriello, Setola, Valeau (45′ Varesanovic), Bordin (58′ Matese), Icardi, Pacilli (24′ Cuppone). Allenatore: Guidi
FOGGIA: Fumagalli, Vitale (66′ Garofalo), Gavazzi, Anelli, Di Masi, Gentile (88′ Raggio Garibaldi), D’Andrea (66′ Baldè), Del Prete, Di Jenno (88′ Pompa), Naessens (15′ Dell’Agnello), Rocca. Allenatore: Marchionni
ARBITRO: Ricci di Firenze
RETI: 10′ Rocca, 54′ Vitale
NOTE: ammoniti Carillo, Buschiazzo, Setola, Matese (C); Gentile (F)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.