Vigilia di Europa League per il Napoli, gli azzurri affronteranno domani alle ore 18:55 il Rijeka nella terza giornata del girone. Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa:

 Maradona? Gli avevo fatto gli auguri di compleanno. Cosa dire? Lo aspettiamo a Castel Volturno per abbracciarlo e parlare con lui. È forte, ne ha passate tante e passerà anche questo. Lo aspettiamo a braccia aperte dove ha scritto la storia a Napoli.

Sul match di domani: “Tre anni fa ho perso con il Rijeka, ma è cambiato tutto, difendono molto bene. Noi dovremo giocare bene. Contro l’AZ Alkmaar abbiamo comandato per tutta la partita, ma siamo stati poco efficaci negli ultimi 20 metri. Con il Sassuolo non so che partita ha visto mezza Italia, abbiamo fatto sette tiri e concesso pochissimo. Ora pensiamo alla partita di domani, non sarà una gara facile. Sono contento di che stanno facendo i ragazzi”.

Gattuso prosegue: Scelte di formazione? Saranno simili a quelle fatte in Spagna. Preparazione della partita? Mi piace farla nel centro sportivo, mi piace così. La scelta non è legata al Coronavirus. Non ho mai fatto una rifinitura in Europa in nessun campo. Giocare in Europa è difficile, si vedono tanti risultati strani specialmente con l’avvento del Covid. Dobbiamo portare rispetto agli avversari, avremo pochissimi spazi.

Insigne? Domani vediamo, valuteremo se farlo partire titolare o farlo giocare uno spezzone di partita. Abbiamo tutti disponibili, solo Osimhen non c’è perché è squalificato.

La scommessa con Simic della lumaca mangiata? L’ha scritto Pirlo nel suo libro, alla vigilia della gara Milan-Manchester United la squadra era tesa ed in allenamento mi sfidarono a mangiare una lumaca, lo feci a dimostrazione dell’unione del gruppo, ma ne ho fatte anche di molto peggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.