Avrà uno strascico legale la storia tra la Salernitana e Alessio Cerci, conclusasi non proprio “a lieto fine” dopo la conclusione della scorsa stagione. L’attuale calciatore dell’Arezzo, reclama dalla società di Lotito e Mezzaroma, 2 milioni di euro rivendicando entrambi i due anni di contratto che erano stati prospettati nell’accordo iniziale che sarebbero stati garantiti al verificarsi di determinate condizioni di cui, tuttavia, non c’è stata traccia: 10 presenze in tutto nello scorso campionato e neppure un gol. Secondo la Salernitana, prestazioni già strapagate per quanto versato al calciatore. A pronunciarsi sulla richiesta del giocatore sarà Venerdì 13, il Collegio Arbitrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.