Abbiamo analizzato due fasce, le principali, tra favoritissime e possibile sorprese. Ora andremo avanti con l’ultima fascia, quella in bilico tra il sogno salvezza e un mercato di alti e bassi.

L‘Udinese ha una storia a sè, intrinseca di novità: fino a qualche giorno fa il mercato friulano traballava pesantemente. Geri Deulofeu, invece, ha animato i bianconeri, un innesto che porta tantissima qualità. Così come Pereyra e la conferma del perno del gioco De Paul. Ouwejan potrebbe essere una sorpresa, mentre manca qualcosa nel reparto difensivo. Curioso sapere con quale modulo giocherà mister Gotti. VOTO 6

Capitolo Verona: un mercato particolare dove sono stati ceduti i perni, Kumbulla, Rrahmani e Amrabat. Sono arrivati Benassi, Cetin, Tameze, Ruegg. Non male il colpo Kalinic davanti, mentre occhi puntati su Ilic. Juric dovrà sudare e lavorare sodo per riproporre una squadra che abbia le caratteristiche di quella della precedente stagione. L’allievo del Gasp sa bene che dovrà metterci del suo per aiutare gli scaligeri e mantenere la categoria. VOTO 5.5

Parma. Cambio in panchina: il buon D’Aversa è stato sostituito da Liverani, tecnico che ha portato il Lecce in A e regalato alla categoria un calcio di grande qualità offensiva. I ducali, però, hanno operato sul mercato in maniera diversa dal solito: preso Cyprien dal Nizza, mentre la sorpresa potrebbe essere Mihaila. Modulo diverso rispetto al recente passato: sarà 4-3-1-2. Pesanti le cessioni di Kulusevski e Darmian. VOTO 5.5

Il Genoa è una delle squadra che ha operato maggiormente sul mercato, ma la quantità non sempre è sinonimo di qualità. Maran avrà a disposizione molte scelte: ottimi gli innesti di Zappacosta, Pellegrini e Zajc. Badelj darà ordine in cabina di regia, mentre dietro è arrivato Bani. Destano curiosità Pjaca e Shomurodov. Il grifone è chiamato al riscatto dopo anni difficili. Forse manca qualcosa in ogni reparto. Sensazioni. VOTO 5.5

Crotone chiamato ad un’impresa. Stroppa dovrà infatti cercare amalgamare un gruppo nuovo nel minor tempo possibile. Buoni i colpi, in prospettiva Dragus, Rojas e Vulic. Cigarini e Magallan portano, invece, esperienza, mentre Riviere dovrebbe garantire qualche gol in più ai calabresi. Manca qualcosa a livello di qualità e di conoscenza della serie A. VOTO 5.5

Chiudiamo con lo Spezia. Gli aquilotti si affidano completamente alla capacità del loro tecnico, Italiano, che ha già meravigliato in serie cadetta. Zoet e Farias sono buoni colpi, mentre Pobega potrebbe rappresentare la rivelazione. Salvarsi, tuttavia, sarà un’impresa. VOTO 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.