Aleksander Ceferin guarda con ottimismo l’Europeo 2020, rinviato al 2021 a causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus. Il numero uno della Uefa, intervistato ai microfoni dell’emittente pubblica tedesca “Sportschau.de”, si è espresso sull’organizzazione della prestigiosa competizione, sbilanciandosi inoltre sulla possibile presenza dei tifosi sugli spalti. “Al momento, stiamo pianificando il torneo esattamente come lo vogliamo. Se a febbraio mi avessi chiesto se sarei stato pronto ad affrontare una pandemia che blocca tutto il mondo, ti avrei preso per un pazzo, ma ora siamo ben preparati, siamo più intelligenti e più forti, perché sappiamo che tutto può succedere. Stiamo pensando a soluzioni sia senza tifosi ed almeno con il 30%, 50%, 70% di riempimento dello stadio. Non è facile, indipendentemente dalla pandemia. E’ una grande sfida, ma sono sicuro che la manifestazione si farà il prossimo anno. Da agosto abbiamo organizzato più di 420 partite internazionali senza registrare un incidente di rilievo”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.