Amore infinito, ma che almeno per quest’anno troverà una conclusione con una corsa mai vista prima, tra casi Covid e l’esito della vittoria finale così incerto, da vivere tutto d’un fiato. Va a chiudersi oggi infatti, il Giro d’Italia 2020 con la terza cronometro individuale. Una prova contro il tempo da Cernusco sul Naviglio a Milano di 15,7 chilometri che non ci si aspettava potesse essere così decisiva. In palio c’è infatti il titolo: per la prima volta due contendenti partono nell’ultima frazione con lo stesso tempo e quindi sarà spettacolo assoluto. Un doppio testa a testa in questa cronometro conclusiva. La sfida più attesa non può essere che quella per il Trofeo Senza Fine. Si assegna il successo finale con Jai Hindley (Team Sunweb), in Maglia Rosa ed ultimo a partire, che dovrà difendere il simbolo del primato dal rivale e favorito Tao Geoghegan Hart (Team INEOS Grenadiers), a pari tempo in classifica generale. Può succedere in ogni caso di tutto. Poi ci sarà la lotta per la tappa che sembra essere chiusa a due nomi: il campione del mondo Filippo Ganna vuol fare tre su tre nelle cronometro ma dovrà stare attento in casa propria al compagno di squadra Rohan Dennis, che arriva a quest’ultima frazione con una condizione monstre.

Antonio Treviglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.