L’Avellino sale sempre più in alto in classifica. Allo stadio “Partenio-Lombardi”, gli uomini di mister Braglia superano in rimonta la Casertana aggiudicandosi un derby piuttosto combattuto e volano a 13 punti in classifica su 5 gare giocate.

I lupi soffrono nella prima mezz’ora, ritrovandosi sotto di un gol. La Casertana, infatti, sblocca il match al 14′ con Icardi su corner di Bordin. Ci pensa un ispirato Riccardo Maniero a capovolgere la gara con una doppietta, pareggiando i conti al 29′ e trovando il vantaggio al 60′. A mettere il punto esclamativo sulla partita ci pensa Adamo, ex di turno, che a quattro minuti dal termine firma il gol del definitivo 3-1 che consente ai suoi di guadagnare il quarto successo stagionale. I falchetti sono anche rimasti in dieci per l’espulsione di Hadziosmanovic, rivendicando un rigore non concesso ed un rosso all’Avellino poco prima dell’1-1. Ecco il tabellino:

Avellino-Casertana 3-1

Rete: 14’pt Icardi (C), 29’pt – 14’st Maniero (A), 40’st Adamo (A)

Avellino (3-5-2): Pane; Ciancio, Miceli, Rocchi; Rizzo (11′ st Tito), Aloi, De Francesco (29′ st M. Silvestri), D’Angelo, Adamo; Fella (29′ st Santaniello), Maniero (28′ st Bernardotto). A disp.: Forte, Pizzella, Dossena, Errico, Mariconda, Bruzzo, Burgio, Nikolic. All.: Braglia.

Casertana (4-3-3): Dekic; Hadziosmanovic, Carillo, Konate, Setola (18′ st Ciriello); Bordin, Petruccelli (44′ pt Buschiazzo), Izzillo; Icardi, Varesanovic (18′ st Matese), Fedato (15′ st Pacilli). A disp.: Zivkovic, Avella, Longobardo, Petito, De Sarlo, Valeau, De Lucia. All.: Guidi.

Arbitro:  Cristian Cudini di Fermo. Assistenti: Politi di Lecce e Pintaudi Pesaro. Quarto uomo Francesco Cosso e Reggio Calabria.

Note: spettatori 156. Espulso: al 40′ pt Hadziosmanovic per proteste. Ammoniti: Icardi, Miceli, Rizzo. Angoli: 8-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.