Tamponi centralizzati e bolla. La Serie A, lunedì prossimo, discuterà la riforma del protocollo per uniformare i responsi e rispondere ulteriormente al diffondersi della pandemia Covid-19 nel nostro Paese.

Tamponi – Elaborazione centralizzata e standardizzazione dei test, questi gli obiettivi. Come sottolinea il Corriere dello Sport di stamane, al momento la struttura favorita per diventare il riferimento del massimo campionato è Synlab, anche perché è la stessa utilizzata dalla UEFA.

Bolla – L’altra novità principale riguarda la bolla. In caso di positività, l’intero gruppo squadra dovrà infatti isolarsi in un unico posto. Magari il centro sportivo, altrimenti un albergo o una struttura ad hoc. Niente più deroghe, insomma, per evitare il più possibile contatti coi familiari e quindi nuovi contagi. La pena? Multe ancora più salate per chi violerà le regole.

ASL – Si cercherà infine con le ASL locali un’intesa per ottenere massima uniformità di provvedimenti a livello territoriale e anche la gestione coordinata dei permessi per il rilascio dei calciatori alle Nazional, così da non ripetere i casi Roma e Fiorentina degli ultimi giorni a dispetto del via libera per i nazionali di tutte le altre squadre di Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.