Il centrocampista del Barcellona Miralem Pjanic ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. La redazione di Sport91 riporta alcuni passaggi delle dichiarazioni del bosniaco.

JUVE TAPPA IMPORTANTE – “Quando sono arrivato Agnelli mi ha fatto vedere una foto della Juve che vinse 5 scudetti di fila e mi disse che dovevamo fare meglio e così è andata. La tappa in bianconero è stata importante per me, sono legato al club ed ai tifosi. Ho conosciuto grandi persone e grandi calciatori come Buffon, Chiellini, Bonucci e Marchisio. Da un lato speravo di incontrare i bianconeri”.

SARRI – “Mi dispiace che Sarri non aveva fiducia negli uomini, la cosa mi ha disturbato e per questo motivo non è scattata la scintilla tra di noi. Non metto in dubbio le sue qualità, del resto abbiamo comunque vinto un altro Scudetto, ma le cose non andavano così bene”.

MESSI – “Leo è un campione di prim’ordine ed un grande lavoratore, cura ogni dettaglio. Sappiamo che è un vincente ed un leader, ma è anche una persona molto gradevole da avere in spogliatoio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.